1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
Stemma Comune di Jesolo
 

Contenuto della pagina

PROGRAMMA REGIONALE DI INTERVENTI ECONOMICI A FAVORE DELLE FAMIGLIE FRAGILI RESIDENTI IN VENETO ANNO 2022

Domanda entro il 12 agosto 2022

 

contatti

Responsabile Stefania Rossignoli
Referente Stefania Pellizzari
Dove rivolgersi U.O. Servizi Sociali
Indirizzo Municipio via S. Antonio 11 (1° piano)
Orario lunedì e venerdì dalle 9 alle 13; martedì e giovedì dalle 15 alle 17.30
Telefono 0421 359179 - 0421 359189
E-mail politiche.sociali@comune.jesolo.ve.it

 
 

Descrizione del servizio

PROGRAMMA REGIONALE DI INTERVENTI ECONOMICI A FAVOREDELLE FAMIGLIE FRAGILI RESIDENTI IN VENETO - DGR N. 1462 DEL 25/01/2021 E DGRN. 1682 DEL 29/11/2021

La Regione Veneto con deliberazione n. 4762 del 25/10/2021 e n. 1682 del 29/11/2021 ha definito le modalità di realizzazione del Programma di interventi economici a favore delle famiglie fragili residenti in Veneto, così come definite dalla legge regionale n. 20 del 28/05/2020, che interessa 3 Linee di intervento:

  1. Famiglie con figli minori rimasti orfani di uno o entrambi i genitori, in situazione di difficoltà economica.
  2. Famiglie monoparentali e genitori separati o divorziati, in situazione di difficoltà economica.
  3. Famiglie con parti trigemellari e famiglie con numero di figli pari o superiori a quattro.
 

I requisiti per accedere alle tre linee di intervento devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda. L’ISEE deve essere in corso di validità e di importo non superiore ad € 20.000,00.

 
Torna ad inizio pagina.
 

LINEA DI INTERVENTO 1

FAMIGLIE CON FIGLI MINORI RIMASTI ORFANI DI UNO O DI ENTRAMBI I GENITORI (art. 10 L.R. 20 del 28 maggio 2020)

Destinatari

sono destinatari dell’intervento le famiglie con figli minori di etàorfani di uno o entrambi i genitori.

Intervento
È previsto un intervento di natura forfettaria di € 700,00 per ciascun figlio minore.

Requisiti di ammissione

  • il nucleo familiare come definito all’art. 3 del D.P.C.M. n. 159/2013 deve comprendere almeno un figlio minore di età rimasto orfano di uno od entrambi i genitori;
  • residenza nel Comune di Jesolo;
  • ISEE in corso di validità, risultante in seguito al decesso di uno od entrambi i genitori non superiore ad € 20.000,00;
  • il richiedente deve soddisfare i requisiti previsti dall’art. 1 della L.R. 16/2018;
  • i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un valido ed efficace titolo di soggiorno.
 

Criteri per l’assegnazione del punteggio
Come riportato nell’allegato A alla D.G.R. n. 1462/2021, in base a quanto dichiarato verrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti così suddiviso:

  • Condizione economica – fino ad un massimo di 40 punti
  • Condizione socio-sanitaria – fino ad un massimo di 50 punti
  • Residenza in Veneto (minimo 2 anni) – fino ad un massimo di 10 punti

In base a quanto dichiarato dal nucleo familiare verrà assegnatoun punteggio così ripartito:

- condizione economica fino a un massimo di 40 punti

condizione economica
criterio
indicatore
punteggio
fasce ISEE
da € 0,00 a € 5.000,00
40
 
da € 5.001,00 a € 10.000,00
30
 
da 10.001,00 a € 15.000,00
25
 
da 15.001,00 a € 20.000,00
20
 

- condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti

condizione socio sanitaria
criterio
indicatore
punteggio
Condizione di salute di almeno un figlio minore
Certificazione dell'handicap del minore ai sensi della L. 104/1992, art. 3, c. 3
15
Figli minori orfani di una vittima di femminicidio
Sentenza/atto/provvedimento
15
Numero dei figli minori
Numero dei figli di età inferiore a 18 anni
4 punti per figlio fino a un massimo di 20 punti
 

residenza in Veneto fino a un massimo di 10 punti

residenza in Veneto
criterio
indicatore
punteggio
residenza in Veneto
inferiore a 2 anni
0
 
uguale o superiore a 2 anni, inferiore o uguale a 5 anni
5
 
superiore a 5 anni
10
 

La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto ed in caso di parità, al valore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e da ultimo al numero di figli minori. In caso di ulteriore parità il Comune/Ambito territoriale sociale procederà con estrazione a sorteggio.

Torna ad inizio pagina.
 

LINEA DI INTERVENTO 2

FAMIGLIE MONOPARENTALI E GENITORI SEPARATI O DIVORZIATI (art. 11 L.R. 20 del 28 maggio 2020)
È previsto un contributo forfettario di € 600,00 per ciascun nucleo familiare.

Destinatari

sono destinatari dell’intervento le famiglie monoparentali così definite:
1.1  minori riconosciuti alla nascita da un solo genitore;
1.2  un solo genitore, con uno o più figli minorenni, indicato nella certificazione ISEE;
1.3  un solo genitore con ascendenti e/o parenti e con uno o più figli minorenni indicato nella certificazione ISEE;

Requisiti di ammissione

  • residenza nel Comune di Jesolo;
  • ISEE in corso di validità non superiore ad € 20.000,00;
  • il richiedente deve soddisfare i requisiti previsti dall’art. 1 della L.R. 16/2018;
  • i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un valido ed efficace titolo di soggiorno.
 

Criteri per l’assegnazione del punteggio
Come riportato nell’allegato A alla D.G.R. n. 1462/2021, in base a quanto dichiarato verrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti così suddiviso:

  • Condizioneeconomica – fino ad un massimo di 40 punti
  • Condizionesocio-sanitaria – fino ad un massimo di 50 punti
  • Residenza in Veneto (minimo 2 anni) – fino ad un massimo di 10 punti
 

In base a quanto dichiarato dal nucleo familiare verrà assegnato un punteggio così ripartito:

- condizione economica fino a un massimo di 40 punti

condizione economica
criterio
indicatore
punteggio
fasce ISEE
da € 0,00 a € 5.000,00
40
 
da € 5.001,00 a € 10.000,00
30
 
da 10.001,00 a € 15.000,00
25
 
da 15.001,00 a € 20.000,00
20
 

- condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti

condizione socio sanitaria
criterio
indicatore
punteggio
condizione di salute di almeno un figlio minore
Certificazione dell'handicap del minore ai sensi della L. 104/1992, art. 3, c. 3
15
condizioni di salute di un
componente del nucleo
familiare
Riconosciuto disagio certificato dal SSR intendendo per disagio una patologia riconosciuta cronica da cui derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria
10
condizione di salute della madre
Madre in stato di gravidanza con figli minori (art. 2, comma 2, lett. b della L.R. n. 29/2012)
5
numero di figli minori
numero di figli di età inferiore a 18 anni
4 punti per figlio fino ad un massimo di 20 punti
 

residenza in Veneto fino a un massimo di 10 punti

residenza in Veneto
criterio
indicatore
punteggio
residenza in Veneto
inferiore a 2 anni
0
 
uguale o superiore a 2 anni, inferiore o uguale a 5 anni
5
 
superiore a 5 anni
10
 

La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto e in caso diparità, al valore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e da ultimo al numero di figli minori. 
In caso di ulteriore parità il Comune/Ambito territoriale sociale procederà con estrazione a sorteggio. 

Torna ad inizio pagina.
 

LINEA DI INTERVENTO 3

FAMIGLIE CON FIGLI MINORENNI A SEGUITO DI PARTO TRIGEMELLARE O FAMIGLIE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO FISCALMENTE A CARICO DI CUI ALMENO UNO MINORENNE (art. 13 L.R. 20 del 28 maggio 2020)

  1. Famiglie con parti trigemellari (gemelli con età inferiore ai 18 anni)  - È previsto un intervento di € 700,00 per ogni parto trigemellare
  2. Famiglie con numero di figli pari o superiore a 4, fiscalmente a carico, di cui 1 almeno minore  - È previsto un intervento di € 85,00 a figlio minore
 

Destinatari:
Famiglie con figli minorenni aseguito di parto trigemellare e famiglie con numero di figli pari o superiore a 4 fiscalmente a carico, di cui almeno 1 minore.

Requisiti di ammissione:

  • residenza nel Comune di Jesolo;
  • ISEE in corso di validità non superiore ad € 20.000,00;
  • soddisfare i requisiti di cui all'art. 1 della L.R. 16/2018;
  • i componenti del nucleo familiare non comunitari devono possedere un idoneo titolo di soggiorno.
 

Criteri per l’assegnazione del punteggio:
Come riportato nell’allegato A alla D.G.R. n. 1462/2021, in base a quanto dichiaratoverrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti così suddiviso:

  • Condizione economica – fino ad un massimo di 40 punti
  • Condizione socio-sanitaria – fino ad un massimo di 50 punti
  • Residenza in Veneto (minimo 2 anni) – fino ad un massimo di 10 punti
 

- condizione economica fino a un massimo di 40 punti

Criterio
Indicatore
Punteggio
Fasce ISEE
da € 0,00 a € 5.000,00
40
 
da € 5.001,00 a € 10.000,00
30
 
da 10.001,00 a € 15.000,00
25
 
da 15.001,00 a € 20.000,00
20
 

- condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti 

Criterio
Indicatore
Punteggio
condizione di salute di almeno un figlio minore
Certificazione dell'handicap del minore ai sensi della
L. 104/1992, art. 3, c. 3
15
Condizioni di salute di un
componente del nucleo
familiare
Riconosciuto disagio certificato dal SSR intendendo per disagio una patologia riconosciuta cronica da cui derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria
11
Numero dei figli minori
Numero dei figli di età inferiore a 18 anni
4 punti per figlio fino a un massimo di 24 punti
 

- residenza in Veneto del richiedente fino a un massimo di 10 punti 

Criterio
Indicatore
Punteggio
Residenza in Veneto
inferiore a 2 anni
0
 
uguale o superiore a 2 anni, inferiore o uguale a 5 anni
5
 
superiore a 5 anni
10

La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto e in caso di parità, alvalore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e da ultimo al numero di figli minori. In caso di ulteriore parità il Comune/Ambito territoriale sociale procederà con una estrazione a sorteggio.

Torna ad inizio pagina.
 
 

Modalità di accesso al programma da parte del cittadino

Il richiedente il cui nucleo familiare abbia i requisiti per accedere ad una o più linee di intervento deve presentare domanda on-line accedendo all’indirizzo https://cittadino-ambito-sociale-10-portogruaro.welfaregov.it/clesius/isee/#/servizi dal giorno 11/07/2022 alle ore 12:00 del 12/08/2022.

Per informazioni:
UFFICIO SERVIZI SOCIALI c/o Municipio di Jesolo – Via Sant’Antonio 11 – 30016 JESOLO
E-mail: politiche.sociali@comune.jesolo.ve.it
Tel: 0421/359179-359188-359189 – dal lunedì al venerdì 9-13, martedì e giovedì anche 15-17.30

Torna ad inizio pagina.
 

Documentazione da allegare alla domanda

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • copia del documento di identità in corso di validità del richiedente;
  • fotocopia del tesserino sanitario dell'eventuale beneficiario del contributo (non obbligatorio, solo per rendere più rapido il caricamento dati per il cittadino e ridurre gli errori);
  • attestazione ISEE in corso di validità;
  • eventuale certificazione dell’handicap del figlio, ai sensi della L.104/1992 art.3 co.3.
  • (solo se il richiedente non è il genitore o il tutore dei minori) copia del provvedimento di nomina a tutore/curatore/amministratore di sostegno o procuratore;

solo per i cittadini di uno Stato non aderente all’UE:

  • copia del titolo di soggiorno valido o, se scaduto anche copia della documentazione comprovante l’avvenuta richiesta di rinnovo, di ciascun componente del nucleo familiare;

Per la linea di intervento 1 – Interventi economici a favore di famiglie con figli minori di età rimasti orfani di uno o di entrambi i genitori:

  • copia del provvedimento di nomina a tutore attestante l’autorizzazione ad incassare somme e vincolo di destinazione a favore del minore;
  • copia sentenza/atto/provvedimento relativi al “femminicidio”.

Per la linea di intervento 2 – Interventi economici a favore di famiglie monoparentali e famiglie di genitori separati o divorziati con figli fiscalmente a carico:

  • copia dei provvedimenti emessi nel corso dei procedimenti di separazione, annullamento, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio o unione civile, relativi a situazioni di ordine personale e/o patrimoniale tra i coniugi e nei confronti della prole e loro eventuali modificazioni;
  • copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico, rilasciato dal SSR (Servizio Sanitario Regionale), a favore di un componente il nucleo familiare, intendendo per disagio una patologia riconosciuta cronica da cui derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria;
  • certificato medico attestante lo stato di gravidanza.

Per la linea di intervento 3 – Interventi economici a favore di famiglie con figli minorenni a seguito di parto trigemellare o con numero di figli pari o superiore a quattro di cui almeno un minorenne:

  • copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico, rilasciato dal SSR (Servizio Sanitario Regionale), a favore di un componente il nucleo familiare, intendendo per disagio una patologia riconosciuta cronica da cui derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria.

Il contributo sarà erogato dal Comune di Portogruaro, in qualità di capofila dell'Ambito territoriale sociale “VEN_10-Portogruaro”.
Le graduatorie, una per ciascuna linea di intervento, saranno stilate a livello di Ambito Territoriale Sociale in base ai criteri ed ai punteggi stabiliti dalla Regione Veneto.
Per ciascuna linea di intervento verrà predisposta una graduatoria unica per tutte le domande idonee presentate nei Comuni dell'Ambito territoriale sociale VEN_10-Portogruaro, in base ai criteri e ai punteggi stabiliti dalla Regione.
Si precisa che eventuali risorse eccedenti di una tipologia di intervento potranno essere destinate a coprire il fabbisogno di un'altra linea di intervento.
L'erogazione dei contributi avverrà fino ad esaurimento delle risorse economiche disponibili, previo versamento delle somme spettanti al Comune Capofila da parte della Regione Veneto.

Torna ad inizio pagina.
 

Controllo delle veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni ed atti di notorietà

L’Amministrazione Comunale procederà al controllo, anche a campione, ai sensi dell'art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 sulle domande presentate dai richiedenti il contributo, al fine di accertare la veridicità delle informazioni fornite.
Nei casi di dichiarazioni false, il richiedente decade dal diritto ai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. n. 445/2000 ed incorre nelle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. sopra citato. L’Amministrazione procederà, ai sensi dell'art. 76 del DPR 445/2000, con segnalazione all'Autorità Giudiziaria per i reati penali e le sanzioni civili conseguenti

Torna ad inizio pagina.
 

Avvertenze

Si ricorda che la domanda e le relative dichiarazioni sostitutive vengono rese sotto la responsabilità del dichiarante e pertanto si invita a verificare attentamente, prima della firma, l'esattezza dei dati ivi contenuti. L'Amministrazione Comunale non risponde dell'esclusione della domanda dovuta ad errori nella compilazione o ad omissioni che ne impediscano la valutazione ai fini dell'accesso al contributo. Si ribadisce, inoltre, che le domande saranno sottoposte a successivo controllo, anche da parte dell'Autorità Giudiziaria, e che la sottoscrizione di dichiarazioni difformi, incomplete e non veritiere comporta, oltre alla restituzione del contributo e/o alla perdita del beneficio, conseguenze di ordine civile e penale.

Torna ad inizio pagina.
 

Normativa di riferimento e istruzioni

Torna ad inizio pagina.
 

Link utili

Torna ad inizio pagina.
 

Info su questa scheda

Responsabile aggiornamento: Barbara Masarin
Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2022
Ultima Modifica: 29/09/2022

Comune di Jesolo
via Sant'Antonio 11, 30016 Jesolo (VE) - P.I./C.F. 00608720272
Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0421 359111 - Email: comunicazione@comune.jesolo.ve.it -
PEC: comune.jesolo@legalmail.it