1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
Stemma Comune di Jesolo
 

Contenuto della pagina

NUOVO RECORD PER IL PRESEPE DI SABBIA DI JESOLO DALL’8 DICEMBRE ALL’11 FEBBRAIO SUPERATE LE 130 MILA PRESENZE

12 febbraio 2018

L’edizione numero 16 di Jesolo Sand Nativity "Va’ e anche tu fa’ lo stesso" si chiude con il record. Il contatore delle presenze ha superato quota 130 mila per fermarsi infine a 131.853; tante sono state le persone che hanno visitato le sculture di piazza Marconi nei due mesi di apertura, dallo scorso venerdì 8 dicembre a ieri, domenica 11 febbraio. Con un più 10%, il presepe di sabbia del 2017 supera così il precedente record del 2016 che aveva visto passare per la grande tensostruttura di Jesolo lido, 119.753 persone. Una media giornaliera di 2000 presenze che portano l’esperienza di Sand Nativity iniziata nel 2002 vicina alla soglia di un milione mezzo di vi-sitatori. Numeri che evidenziano l’apprezzamento per il lavoro svolto dagli undici artisti internazionali, dagli stu-denti del Liceo Artistico Statale M. Guggenheim di Venezia e dal direttore artistico, Richard Varano.

"Con questi numeri, Sand Nativity si conferma come una delle più importanti ed apprezzate iniziative del periodo invernale jesolano - ha commentato l’assessore al Turismo, Flavia Pastò -. Un evento dal forte valore turistico che contribuisce ad arricchire ogni anno il programma delle festività natalizie nella nostra città e che, con l’inizio del nuovo anno, ci sta vedendo già impegnati per l’appuntamento di piazza San Pietro a Natale 2018. L’arrivo di Sand Nativity nella Città del Vaticano sarà un’occasione unica ed irripetibile che permetterà alla Città di Jesolo di aprirsi una finestra sul mondo. Non va poi dimenticato che il presepe di sabbia è anche una grande occasione di solidarietà; dal 2004 ad oggi, grazie alla generosità di tante persone, è stato possibile finanziare più di 20 progetti benefici e umanitari in diverse parti del mondo. Il ringraziamento va a tutte le persone che hanno reso possibile l’iniziativa; dagli scultori agli uffici comunali, passando per le partecipate Jesolo Turismo e Jesolo Patrimonio e le varie associazioni di volontariato coinvolte nell’evento".
Si attende ora il calcolo definitivo di quanto raccolto grazie alla generosità delle persone, che verrà ultimato nei prossimi giorni e con le prime proiezioni che indicano cifre in linea con quanto ricavato lo scorso anno. Concluso il conteggio verranno poi consegnati gli assegni, che contribuiranno a finanziare una serie di progetti a scopo benefico.

Sei, in particolare, le iniziative individuate. La realizzazione di un pozzo artesiano a beneficio della popolazione della città di Macomia, in Mozambico, che soffre la mancanza di acqua potabile e piovana; progetto sostenuto dall’Istituto Cavanis con la collaborazione della Procura delle Missioni e l’Onlus "Amicizia Lontana A.L.". Promossa invece da "No Indifference Onlus", la realizzazione del Centro Social "La Maria" nella metropoli di Cartagena de Indias, in Colombia, per aiutare i bambini vittime di violenza, povertà, abusi e privazioni di ogni genere. Altra iniziativa, seguita invece da Bedanda Onlus prevede la realizzazione di una biblioteca annessa al centro polifunzionale Casa Verona nella capitale della Guinea Bissau. La beneficenza coinvolgerà poi A.V.O. (Asso-ciazione dei Volontari Ospedalieri) sostenendo i costi di un "casco refrigerante" in grado di aiutare le donne che si sono sottoposte a terapia oncologica a non perdere i capelli. Sarà poi sostenuta L.I.L.T. (Lega italiana per la lotta ai tumori) per l’acquisto e il mantenimento di un pulmino per il trasporto dei malati e Telethon per il supporto alla ricerca sulle malattie genetiche.


Ufficio stampa del comune di Jesolo

 
 
 

Segui il Comune di Jesolo su:

 
 

Comune di Jesolo
via Sant'Antonio 11, 30016 Jesolo (VE) - P.I./C.F. 00608720272
Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0421 359111 - Fax: 0421 359360 - Email: comunicazione@comune.jesolo.ve.it -
PEC: comune.jesolo@legalmail.it