FONDO SOSTEGNO AFFITTI

 

Descrizione del servizio

Il Comune di Jesolo ha pubblicato il bando per l’assegnazione di contributi economici per il pagamento del canone di affitto della propria abitazione relativo agli anni 2018 e/o 2019. Tali contributi sono assegnati dalla Regione Veneto ed integrati con risorse comunali. Il contratto di affitto redatto ai sensi della l. 431/98 e regolarmente registrato, deve riferirsi ad alloggi che si trovano nella Regione del Veneto e occupati, nell’anno 2018 e/o 2019, dal richiedente e dai componenti il nucleo familiare, a titolo di residenza principale o esclusiva. È ammessa un’unica richiesta cumulativa di contributo, anche per più contratti di locazione, nel caso si sia cambiato alloggio nel corso dell’anno per il quale si chiede il contributo affitto. Non è ammessa la presentazione di più di una richiesta di contributo da parte di componenti lo stesso nucleo familiare per lo stesso periodo di riferimento.

Torna ad inizio pagina.
 

Requisiti del richiedente

Possono partecipare al bando e hanno diritto a richiedere il contributo i nuclei familiari che alla data di presentazione della domanda:

  1. siano residenti nel Comune
  2. non siano titolari di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggi o parti di essi, ovunque ubicati, per un valore catastale complessivo superiore a € 26.676,52 purché la quota complessiva di possesso, da parte del nucleo familiare, sia inferiore al 50% esclusi gli immobili il cui godimento è assegnato a terzi per sentenza o in forza di legge;
  3. non siano assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica;
  4. siano in possesso entro la data di scadenza del bando (11/12/2020) attestazione ISEE ordinaria in corso di validità (D.P.C.M. 159/2013 e successive integrazioni e variazioni) da cui risulti un importo ISEE non superiore ad € 15.000,00;
  5. nel caso di stranieri extracomunitari siano in possesso di permesso o carta di soggiorno in corso di oppure istanza di rinnovo entro i termini prescritti e non ricorrano le condizioni previste dall’art. 5 commi 5, 5-bis e 5-ter del d.lgs. 25/07/1998, n. 286 e ss.mm.ii;
  6. nel caso di stranieri (comunitari o extracomunitari) non essere stati destinatari di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale;
  7. non aver riportato condanne per delitti non colposi puniti, con sentenza passata in giudicato, che comporti oltre due anni quando non sia stato concesso il beneficio della sospensione condizionale della pena, come previsto dalla legge regionale n. 16/2018.
Torna ad inizio pagina.
 

Ulteriori requisiti

  1. Occupazione di un alloggio in locazione nel corso degli anni 2018 e/o 2019, a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto/i di locazione regolarmente registrato/i ai sensi dell’art. 11, comma 1 e 2 della Legge n. 4398 e ss.mm., purché tale contratto non sia stato stipulato fra parenti o affini entro il secondo grado.
  2. La categoria catastale dell’alloggio per il quale viene chiesto il contributo deve essere compresa fra le seguenti: A2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11
  3. Il canone integrato deve avere incidenza in relazione all’ISEfsa (Indicatore della Situazione Economica familiare ai fini del Fondo Sostegno Affitti), non inferiore al 16% (con un ISEEfsa superiore a € 10.000,00) e non superiore al 70% ad eccezione dei casi in carico al Servizio Sociale e segnalati alla Regione mediante apposita funzione.
  4. L’alloggio deve avere una superficie netta non superiore al 200% della superficie ammessa. La superficie ammessa è pari a 95 mq per famiglie fino a tre componenti. La superficie netta ammissibile viene incrementata di 5 mq per ogni componente eccedente i tre. La superficie netta è quella riguardante i locali dell’alloggio vero e proprio e quindi al netto delle pertinenze come cantine, soffitte, garage, balconi, terrazze, ecc.
  5. In caso di coabitazione di più nuclei familiari, il contributo ammesso a riparto si calcola riducendo del 50% l’affitto e le spese di riscaldamento (canone integrato).
Torna ad inizio pagina.
 

Modalità di richiesta e scadenze

Attenzione: le domande vanno presentate esclusivamente tramite i CAF CONVENZIONATI, riportati qui sotto

Il Comune di Jesolo ha avviato l’iter per la stipula di convenzione con i Centri per l’Assistenza Fiscale per la raccolta delle domande Fondo Sostegno Affitti 2019 e 2020. Pertanto per l’assistenza alla compilazione e la trasmissione della domanda i richiedenti possono rivolgersi ai CAF entro il giorno 11 dicembre 2020.

I CAF a cui rivolgersi sono:

Torna ad inizio pagina.
 

Modalità di richiesta on-line

Attenzione: il termine di presentazione delle domande on-line tramite il portale regionale è scaduto il 30/11/2020. Chi desidera presentare domanda deve rivolgersi ai CAF convenzionati sul territorio (vedi punto precedente).

La Regione alla luce della situazione emergenziale attuale ha stabilito la possibilità per i richiedenti di presentare domanda in modo autonomo, tramite smartphone, tablet o Personal Computer accedendo all’indirizzo web: https://veneto.welfaregov.it/landing_pages/fsa/index.html a partire dalle ore 13.00 del 09/11/2020 fino al 30/11/2020 seguendo le indicazioni ivi riportate. Per ottenere supporto, tassativamente per questioni non trattate nella documentazione presente sul sito, rivolgersi telefonicamente o via mail ai servizi sociali ai seguenti riferimenti:

e-mail: politiche.sociali@comune.jesolo.ve.it
tel. 0421 359189/359179/359188 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30


Torna ad inizio pagina.
 

Modalità di erogazione

Le domande raccolte vengono inoltrate alla Regione del Veneto che provvede a redigere un elenco delle istanze ammesse al beneficio e ad erogare il contributo tramite il Comune.
Le persone vengono informate via posta ordinaria sia in caso di concessione del contributo che in caso di non accoglimento della domanda, al momento della liquidazione.

Torna ad inizio pagina.
 

Documentazione da presentare

Nessuna documentazione deve essere allegata alla domanda trattandosi di autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000. Per evitare errori nella compilazione e le conseguenti sanzioni civili e penali è opportuno che il richiedente abbia con sé al momento della compilazione della domanda per il tramite del CAF, la seguente documentazione:

Si ricorda che è obbligatorio aver presentato una dichiarazione sostitutiva ai fini rilascio attestazione ISEE nel corso del 2020 e che i soggetti indicati in tale attestazione corrispondono a quelli che attualmente compongono il nucleo familiare. Chi non ne fosse in possesso può presentarla entro il giorno 11/12/2020.

Torna ad inizio pagina.
 

Documenti da scaricare

File Pdf (488.89 KB)CdR33_69_A - Domanda contributo affitto 2019-2020 (488.89 KB).
file pdf (568.09 KB)Bando fondo sostegno affitti 2019 e 2020 (568.09 KB).
file pdf (375.57 KB)Avviso integrazione Bando fondo sostegno affitti 2019 e 2020 (375.57 KB).
file pdf (123.17 KB)Deliberazione della giunta regionale n. 1643 del 05 novembre 2019 (123.17 KB).
file pdf (123.17 KB)Deliberazione della giunta regionale n. 638 del 19 maggio 2020 (123.17 KB).
file pdf (231.19 KB)Deliberazione della giunta regionale n. 1189 del 18 agosto 2020 (231.19 KB).
file pdf (224.97 KB)Deliberazione della giunta regionale n. 1359 del 16 settembre 2020 (224.97 KB).
Torna ad inizio pagina.
 

Normativa di riferimento

Torna ad inizio pagina.
 
Codice scheda: SS22
Responsabile aggiornamento: Barbara Masarin
Ultimo aggiornamento: novembre 2020
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito