1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
Stemma Comune di Jesolo
 

Contenuto della pagina

NUOVO CENTRO SERVIZI PER ANZIANI DI JESOLO, VIA AI CANTIERI ENTRO MARZO

15 dicembre 2015

Nuovo centro per anziani di Jesolo, presentato il progetto della nuova struttura: via ai cantieri entro marzo, la casa di riposo sarà pronta prima dell’estate 2017 con  120 posti letto
Cantieri al via tra febbraio e marzo 2016, 15 mesi di lavori. Il nuovo centro Servizi per anziani di Jesolo diventerà realtà e in grado di ospitare 120 degenti prima dell’estate 2017. I particolari dell’operazione che ha portato la Jesolo patrimonio su mandato della Giunta comunale di cedere i 15mila metri quadrati di terreno in via Martin Luter King dove sorgerà la nuova struttura sono stati illustrati questa mattina dal sindaco Valerio Zoggia, dall’assessore alle politiche sociali Roberto Rugolotto, dal presidente di Jesolo Patrimonio Giuliano Zemolin e dal presidente della Cooperativa Universiis Andrea Della Rovere.
 «È un’opera che qui a Jesolo si attende da tantissimi anni  - sono state le parole del sindaco Zoggia -. I mesi in più che hanno un po’ allungato la conclusione della trattativa prima della firma davanti al notaio per la cessione del terreno sono serviti per dare sostanza ad un atto importante e ottenere un bel risultato. L’impegno formale concesso da parte della cooperativa di fare diverse assunzioni e riservare una parte di queste saranno ai nostri residenti rappresenta poi in un momento di difficoltà per il lavoro perso da molti concittadini, un aspetto importante per la città e per il territorio».
«La struttura che verrà costruita si colloca in una porzione di territorio che è quella che poi è frequentata per tutto l’anno dai residenti e poi dagli ospiti – ha aggiunto l’assessore alle politiche sociale Rugolotto – Il nuovo centro servizi per anziani risponde a delle esigenze anche sociali perché si instaureranno rapporti efficaci e stretti con chi risiede questo territorio di accoglienza, assistenza. Quando la non autosufficienza è elevata il centro servizi offre l’assistenza ma conserva lo stretto rapporto per le famiglie. Importante sarà anche la possibilità di offrire servizi per anziani autosufficienti ma che hanno bisogno di assistenza temporanea.  Riservare il 30 per cento dei posti letti per cittadini residenti nel comune di Jesolo è l’evidenza di come Jesolo voglia beneficiare di questa struttura. La possibilità di spostare in alcuni locali iniziative pubbliche e la possibilità di impegnare figure professionali residenti nel territorio jesolano sono un latro valore aggiunto importante».
La trattativa per la cessione del terreno di via Martin Luther King dove sorgerà il nuovo centro servizi per anziani è iniziato il 30 maggio del 2013 ed è stato passo seguito e condotto in porto da Jesolo Patrimonio prima con la gestione del presidente Giuseppe Borin e quindi ora con Giuliano Zemolin.
«È stata un una trattativa importante in cui è stato sottoscritto un contratto con molti impegni da parte della Cooperativa Universiis – ha detto Zemolin - . Importante sarà il  ruolo che avrà il comitato di controllo che accompagnerà il lavoro che si svolgerà all’interno del centro, pensato perchè abbiamo voluto essere attenti al servizio che verrà offerto».
Universiis è un Cooperativa sociale che ha sede ad Udine. Nata nel 1993 sviluppa il suo impegno su tre aree: quella legate ai minori, quella dedicata agli anziani e la terza ai portatori di handicap.
«Abbiamo partecipato al bando del Comune perché riteniamo che sia molto importante il progetto in quanto Jesolo ha una sua unicità facilmente intuibile, con una frequentazione che d’estate aumenta i volumi delle presenza e dei bisogni – ha poi dichiarato Andrea Della Rovere, presidente della Cooperativa Universiis -. Negli ultimi dieci anni è stato registrato anche qui un aumento della popolazione anziana oltre i 65 anni e parimenti la crescita di domanda dei bisogni che necessitano di risposte. Il nuovo centro servizi andrà in questa direzione. Sarà un intervento che si sviluppa su una superficie di 15mila metri quadri, di questi 2500 metri dove insisterà la volumetria della struttura su tre piani, senza piani interrati. E’ prevista un’area servizi e un’area verde moto ampia e una viabilità di altri 4 mila metri. La progettazione ha tenuto conto delle normative regionali sulle caratteristiche delle strutture, sarà divisa in 4 nuclei da 30 per un totale posti 120 letto, 90 dei quali accreditati dalla Regione. Pensiamo che saranno esaudite tutte le richieste dei residenti di Jesolo, fino a quella quota prevista senza alcun problema. Prevediamo, inoltre l’utilizzo di 100 addetti che lavoreranno in continuità nella struttura: personale sanitario ma la maggioranza sarà assistenziale e adatto ai servizi generali e ovviamente cercheremo di attingere al bacino jesolano i candidati. L’investimento totale sarà di 10 milioni di euro. E  il progetto tenderà al rispetto dei vincoli paesaggistici e godrà di aspetti ecologici come il recupero di acqua e piovana e l’utilizzo di pannelli fotovoltaici».
   
Ufficio Stampa Comune di Jesolo
Raffaele Rosa
ufficio.stampa@comune.jesolo.ve.it

 
 

Segui il Comune di Jesolo su:

 
 
 

Comune di Jesolo
via Sant'Antonio 11, 30016 Jesolo (VE) - P.I./C.F. 00608720272
Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0421 359111 - Fax: 0421 359360 - Email: comunicazione@comune.jesolo.ve.it -
PEC: comune.jesolo@legalmail.it