1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
Stemma Comune di Jesolo
 

Contenuto della pagina

CONTRIBUTO REGIONALE PER IL SOSTEGNO AL PAGAMENTO DELL’AFFITTO A SEGUITO EMERGENZA DA COVID-19 (FSA-COVID)

 
 

Descrizione del servizio

La Regione del Veneto ha deliberato con proprio atto n. 622 del 19/05/2020 l’approvazione della concessione di un contributo regionale a sostegno delle famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione dell’abitazione principale a causa del confinamento per l’emergenza Covid-19. Il procedimento approvato viene denominato “FSA-Covid”. I requisiti di accesso sono selettivi al fine di riservare le risorse prevalentemente ai soggetti esclusi da altri analoghi provvedimenti. La Regione formerà una graduatoria che misurerà la perdita di entrate nel periodo di confinamento in rapporto alla numerosità della famiglia, secondo il bisogno espresso nella domanda. 

Torna ad inizio pagina.
 

Requisiti di accesso al beneficio

Possono richiedere il contributo i nuclei familiari che alla data di presentazione della domanda: 

  1. titolarità, alla data di presentazione della domanda, di contratto di locazione registrato ai sensi delle leggi 27 luglio 1978 n. 392, 8 agosto 1992 n. 359, art. 11 commi 1 e 2 e 9 dicembre 1998 n. 431;
  2. residenza in Regione Veneto;
  3. cittadinanza italiana o UE. Per i cittadini stranieri non UE, possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità;
  4. per i nuclei già esistenti alla data del 1 marzo 2019 nei quali nessun componente ha iniziato a lavorare (prima occupazione) dopo il 1 marzo 2019: aver avuto nel periodo 1 marzo 2020 - 31 maggio 2020 (periodo di osservazione) una riduzione delle entrate del nucleo familiare media mensile pro-capite pari o superiore al 50% rispetto allo stesso periodo del 2019 (periodo di riferimento);
  5. per i nuclei che non esistevano alla data del 1 marzo 2019 oppure per quelli in cui almeno un componente ha iniziato a lavorare (prima occupazione) dopo il 1 marzo 2019: aver avuto nel periodo 1 marzo 2020 - 31 maggio 2020 (periodo di osservazione) una riduzione del reddito familiare medio mensile pro-capite pari o superiore al 50% rispetto ai mesi di gennaio e febbraio 2020 (periodo di riferimento)
Torna ad inizio pagina.
 

Esclusione dal beneficio

  1. Contratto di affitto, per cui viene richiesto il contributo, stipulato con parenti o affini entro il secondo grado;
  2. residenza, alla data di presentazione della domanda, in alloggio di edilizia residenziale pubblica o in alloggio a canone agevolato con canone di locazione determinato in base alla situazione economica;
  3. domanda di sostegno all’affitto per emergenza COVID-19 presentata anche da altri componenti del nucleo familiare o contitolari del contratto di affitto;
  4. nucleo familiare proprietario o titolare di diritto di abitazione (totale o quota maggiore del 50%) di altro alloggio sul territorio nazionale il cui imponibile complessivo ai fini IMU è superiore a 40.000,00 euro;
  5. redditi complessivi, ai fini IRPEF, dei componenti del nucleo, nell’anno 2019, superiori a 50.000,00 Euro;
  6. giacenza bancaria/postale complessiva del nucleo familiare al 29 febbraio 2020 pari o superiore a 20.000,00 Euro.
Torna ad inizio pagina.
 

Modalità di richiesta

Si accede tramite il “browser” dello smartphone o tablet al sito della Regione Veneto all’indirizzo: https://www.regione.veneto.it/web/casa/fondo-affitti. Tale sito contiene la normativa, le informazioni utili per la compilazione della domanda, il modulo di richiesta supporto, la sezione domande e risposte (FAQ) e, a partire dalla data di inizio della raccolta delle domande, il modulo per la compilazione della domanda stessa. Per iniziare a compilare la domanda sarà chiesto di inquadrare con la fotocamera la tessera sanitaria che integra il certificato di attribuzione del codice fiscale di ciascun residente in Italia. Dopo di che sarà possibile procedere con la compilazione della domanda. A fine compilazione, dopo le verifiche di congruità, l’utente potrà confermare la correttezza dei dati trasmessi e generare la domanda compilata per l’apposizione della firma elettronica e tramite fotocamera o scarico di documento in formato PDF allegare copia di documento di identità e, nel caso di cittadino extra UE, copia del documento di soggiorno. Solo dopo aver completato tali fasi la domanda sarà regolarmente presentata e, a titolo di ricevuta, sarà inviata, all’indirizzo email, copia elettronica della domanda firmata completa di quanto previsto in tema di privacy (consenso informato al trattamento dei dati), della scheda anagrafica per l’accredito del contributo qualora in posizione utile di graduatoria e copia dei documenti allegati alla domanda stessa.Qualora non vengano completate tutte le fasi previste, i dati già inseriti andranno persi e bisognerà ricominciare dall’inizio. Infatti, poiché non sono necessarie credenziali di accesso, non è possibile modificare o cancellare la domanda. Il ritiro di una domanda dovrà essere comunicato tramite il sistema di supporto indicando il numero attribuito alla domanda e codice fiscale. Qualora il richiedente dopo la presentazione della domanda abbia riscontrato errori, sarà possibile ripresentare la domanda corretta. In presenza di più domande per lo stesso richiedente la domanda considerata sarà la più recente.A completamento della graduatoria e approvazione della stessa da parte della Giunta Regionale sarà inviata email con posizione in graduatoria e, se in posizione utile, si procederà con la liquidazione del contributo. 

Torna ad inizio pagina.
 

Termine per la presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata e firmata dal titolare del contratto di locazione nel periodo 15 giugno - 05 luglio 2020

Torna ad inizio pagina.
 

Ammontare del beneficio

Il beneficio consiste in un contributo complessivo di 400,00 Euro 

Torna ad inizio pagina.
 

Graduatoria

Alla fine del periodo di raccolta delle domande si procederà alla formazione della graduatoria.
I soggetti idonei saranno posti in graduatoria in ordine decrescente di punteggio.
Il punteggio è calcolato nel seguente modo: Punteggio = (RMRIF - RMOSS) / RMRIF * 100.000;RMRIF = reddito medio familiare pro-capite del periodo di riferimento = somma dei redditi del periodo di riferimento / n. componenti alla data di riferimento (al 31 maggio 2019 o 29 febbraio 2020);RMOSS = reddito medio familiare pro-capite del periodo di osservazione = somma dei redditi del periodo di osservazione / n. componenti alla data della domanda
Il pagamento del contributo sarà effettuato scorrendo la graduatoria sino ad esaurimento dello stanziamento. A parità di punteggio sarà data priorità:
- Alle famiglie composte da un solo adulto con uno o più minori;
- al nucleo familiare con più minori;
- al nucleo con disabile.

Torna ad inizio pagina.
 

Link di accesso al portale regionale

Torna ad inizio pagina.
 

Normativa di riferimento

  • d.g.r. n. 622 del 19.05.2020  
  • D.P.C.M. n. 159/2013 e ss.mm.
Torna ad inizio pagina.
 
Responsabile aggiornamento:
Barbara Masarin 
Ultimo aggiornamento: venerdì 29 maggio 2020 
Ultima Modifica: 15/06/2020

Comune di Jesolo
via Sant'Antonio 11, 30016 Jesolo (VE) - P.I./C.F. 00608720272
Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0421 359111 - Email: comunicazione@comune.jesolo.ve.it -
PEC: comune.jesolo@legalmail.it