1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
Stemma Comune di Jesolo
 

Contenuto della pagina

PROGRAMMA REGIONALE DI INTERVENTI ECONOMICI STRAORDINARI A FAVORE DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’ RESIDENTI IN VENETO ANNO 2019

 
 

La Regione Veneto con deliberazione n. 705 del 28 maggio 2019 ha definito le modalità di realizzazione del Programma di interventi economici straordinari a favore delle famiglie in difficoltà residenti in Veneto per l’anno 2019 che interessa a:

  1. famiglie monoparentali e genitori separati o divorziati, in attuazione dell’art. 5 della l.r. del 10 agosto 2012, n. 29, nonché della DGR n. 485 del 23/04/2019;
  2. nuclei familiari con figli rimasti orfani di uno o entrambi i genitori, in attuazione dell’art. 59 della l.r. 30 dicembre 2016, n. 30, novellato dalla l.r. 29 marzo 2018, n. 14;
  3. famiglie con parti trigemellari e delle famiglie con numero di figli pari o superiori a quattro.
 
 

LINEA DI INTERVENTO 1

Destinatari
FAMIGLIE MONOPARENTALI E GENITORI SEPARATI O DIVORZIATI, in attuazione dell’art. 5 della l.r. del 10 agosto 2012, n. 29, nonché della DGR n. 485 del 23/04/2019. (Nucleo composto da un solo genitore detto monoparentale, oppure composto da un coniuge in caso di separazione legale effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, in situazione di difficoltà e con figli minori con il fine di recuperare l’autonomia abitativa ed un’esistenza dignitosa - art. 1 l.r. 29/2012).

Intervento
E’ previsto un intervento di natura forfettaria di € 1.000,00 per ciascun nucleo, finalizzato a concorrere totalmente o parzialmente al pagamento dei canoni di locazione sostenuti e/o da sostenere nell’arco temporale 1 gennaio - 31 dicembre 2019. Il fondo destinato a questa linea di intervento è di € 600.000,00 e sarà erogato fino ad esaurimento.

Requisiti di ammissione

  1. Il nucleo familiare, come definito all’art. 3 del D.P.C.M. n. 159/2013, è composto da un solo genitore e uno o più figli conviventi minori di età;
  2. Il nucleo familiare deve risiedere nella Regione del Veneto;
  3. Il genitore richiedente deve essere intestatario di un contratto di locazione per abitazioni non di lusso (categoria catastale A2, A3, A4 E A5, con esclusione dei fabbricati rurali) nell’arco temporale 1 gennaio – 31 dicembre 2019;
  4. ISEE in corso di validità non superiore ad € 20.000,00;
  5. Il richiedente, ai sensi della l.r. n. 16 dell’11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti;
  6. I componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.
 

Criteri per l’assegnazione del punteggio
In base a quanto dichiarato dal nucleo familiare verrà assegnato un punteggio così ripartito:

- condizione economica fino a un massimo di 40 punti

criterio
indicatore
punteggio
fasce ISEE
da € 0,00 a € 5.000,00
40
 
da € 5.001,00 a € 10.000,00
30
 
da 10.001,00 a € 15.000,00
25
 
da 15.001,00 a € 20.000,00
20
 

- condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti

criterio
indicatore
punteggio
condizione di salute di almeno un figlio minore
Certificazione dell'handicap del minore ai sensi della L. 104/1992, art. 3, c. 3
15
Condizioni di salute di un componente del nucleo familiare
Riconosciuto disagio certificato dal SSR intendendo per disagio una patologia riconosciuta cronica da cui derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria
10
Condizione di salute della madre
Madre in stato di gravidanza con figli minori (art. 2, comma 2, lett. b della L.R. n. 29/2012)
5
Numero dei figli minori
Numero dei figli di età inferiore a 18 anni
4 punti per figlio fino a un massimo di 20 punti
 

residenza in Veneto fino a un massimo di 10 punti

criterio
indicatore
punteggio
residenza in Veneto
inferiore a 2 anni
0
 
uguale o superiore a 2 anni, inferiore o uguale a 5 anni
5
 
superiore a 5 anni
10
 

Il punteggio massimo ottenibile è di 100 punti. La graduatoria regionale verrà redatta in base al punteggio ottenuto, quindi al valore ISEE più basso, da ultimo al maggior numero di figli minori.

Torna ad inizio pagina.
 

LINEA DI INTERVENTO 2

Destinatari
NUCLEI FAMILIARI CON FIGLI RIMASTI ORFANI DI UNO O ENTRAMBI I GENITORI (art. 59, l.r. n. 30/2016, novellato dalla l.r. n. 14/2018) ossia nuclei familiari, come definiti all’art. 3 del D.P.C.M. n. 159/2013, in situazione di difficoltà economica e con figli minori di età rimasti orfani di uno o entrambi i genitori.

Intervento
E’ previsto un intervento di € 1.000,00 per ciascun figlio minore. Il fondo destinato a questa linea è di € 1.300.000,00 e sarà erogato sino a esaurimento.

Requisiti di ammissione

  1. il nucleo familiare, come definito dall’art. 3 del D.P.C.M. n. 159/2013, comprende almeno un minore di età rimasto orfano di uno o entrambi i genitori;
  2. almeno un componente del nucleo familiare deve risiedere nella Regione Veneto;
  3. l’ISEE risultante in seguito al decesso di uno o di entrambi i genitori non deve superare € 20.000,00;
  4. il richiedente, ai sensi della l.r. n. 16 dell’11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti;
  5. i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.
 

Criteri per l’assegnazione del punteggio
In base a quanto dichiarato al nucleo familiare verrà assegnato un punteggio così ripartito

- condizione economica fino a un massimo di 40 punti

criterio
indicatore
punteggio
fasce ISEE
da € 0,00 a € 5.000,00
40
 
da € 5.001,00 a € 10.000,00
30
 
da 10.001,00 a € 15.000,00
25
 
da 15.001,00 a € 20.000,00
20
 

- condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti

criterio
indicatore
punteggio
condizione di salute di almeno un figlio minore
Certificazione dell'handicap del minore ai sensi della L. 104/1992, art. 3, c. 3
15
figli minori orfani di una vittima di femminicidio
sentenza/atto/provvedimento
15
numero di figli minori
numero di figli di età inferiore a 18 anni
4 punti per figlio fino ad un massimo di 20 punti
 

residenza in Veneto fino a un massimo di 10 punti

criterio
indicatore
punteggio
residenza in Veneto
inferiore a 2 anni
0
 
uguale o superiore a 2 anni, inferiore o uguale a 5 anni
5
 
superiore a 5 anni
10
 

Il punteggio massimo ottenibile è di 100 punti. La graduatoria regionale verrà redatta in base al punteggio ottenuto, quindi al valore ISEE più basso, da ultimo al maggior numero di figli minori.

Torna ad inizio pagina.
 

LINEA DI INTERVENTO 3

Destinatari
FAMIGLIE CON PARTI TRIGEMELLARI OPPURE CON NUMERO DI FIGLI PARI O SUPERIORE A QUATTRO, ossia nuclei familiari, come definiti all’art. 3 del D.P.C.M. n. 159/2013, nei quali sia avvenuto un parto trigemellare o il cui numero di figli sia pari o superiore a quattro, di età inferiore a 26 anni (27 non compiuti), conviventi e non, di cui almeno uno minorenne.

Intervento
Per le famiglie con parti trigemellari è previsto un intervento di natura forfetaria di € 900,00 per ciascun parto trigemellare; i tre figli nato da tale evento devono essere minori. Per le famiglie numerose con numero di figli pari o superiore a quattro è previsto un intervento di € 125,00 per ciascun figlio minore. Per ciascuna delle suddette tipologie di famiglia sarà predisposta una graduatoria distinta. Il fondo destinato a questa linea di intervento è di € 1.900.000,00 e sarà erogato sino ad esaurimento, a copertura di entrambe le graduatorie. Qualora dallo scorrimento di una delle due graduatorie avanzassero delle risorse, queste verranno utilizzate per lo scorrimento dell’altra graduatoria. Potrà essere presentata una sola adesione per ciascun nucleo familiare anche in caso di concomitanza di entrambe le situazioni, ad esempio famiglia con quattro figli di cui tre gemelli.

Requisiti di ammissione

  1. Il nucleo familiare, come definito dall’art. 3 del D.P.C.M. 153/2013, comprende tre gemelli minorenni ovvero è composto da almeno quattro figli, conviventi e non, di età inferiore o uguale a 26 anni (27 non compiuti) di cui almeno uno minorenne;
  2. Il nucleo familiare deve risiedere nella Regione del Veneto;
  3. L’ISEE del nucleo familiare non deve superare € 20.000,00;
  4. Il richiedente, ai sensi della l.r. n. 16 dell’11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti;
  5. I componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.
 

La graduatoria regionale verrà redatta in base all’ISEE, in caso di parità verrà data priorità alla presenza nel nucleo familiare di un figlio non autosufficiente ai sensi dell’art. 3, c. 3 della legge n. 104/1992, quindi al numero di figli.

Torna ad inizio pagina.
 

Modalità di accesso al programma da parte del cittadino

Il richiedente il cui nucleo familiare abbia i requisiti per accedere ad una o più linee di intervento:

  1. compila il “Modulo di adesione al programma di interventi economici straordinari a favore delle famiglie in difficoltà residenti in Veneto. Anno 2019 (allegato B alla DGRV n. 705/2019).
  2. consegna o trasmette con ogni mezzo consentito dalla legge, al Comune di Jesolo, ufficio URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico), entro il 19 agosto 2019 ore 13:00, il modulo di adesione datato, firmato e completo dei documenti necessari. In caso di invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al fine del rispetto del termine, fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante.
 

Orari di apertura ufficio URP:
lunedì 8.30 – 13.00
martedì 8.30 – 13.00   15.00 – 17.30
mercoledì 8.30 – 13.00
giovedì 8.30 – 13.00   15.00 – 17.30
venerdì 8.30 – 13.00

Su appuntamento viene effettuata assistenza alla compilazione; contattare l’ufficio servizi sociali del Comune di Jesolo, Via Sant’Antonio, 11 – 30016 JESOLO – tel 0421 359189 - 0421 359188.

La comunicazione dei dati dei cittadini alla Regione del Veneto avverrà per via telematica esclusivamente per il tramite dell’amministrazione comunale.

Torna ad inizio pagina.
 

Documentazione da consegnare al Comune per accedere al programma

Per tutte le linee di intervento
alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione da parte del richiedente:

  1. Copia di un documento di identità non scaduto di chi firma la domanda;
  2. Copia del titolo di soggiorno valido ed efficace di ciascun componente del nucleo familiare (solo per cittadini extra UE);
  3. Autocertificazione dello stato di residenza e dello stato di famiglia;
  4. Attestazione ISEE del nucleo in corso di validità (no DSU);
  5. Dichiarazione prevista dalla l.r. n. 16/2018 (vedi pag. 5 dell’allegato B alla dgrv n. 705/2019);
  6. Copia della certificazione di handicap del figlio minore ai sensi della l. 104/1992, art. 3 c. 3.
 

Inoltre in base alla specifica linea di intervento vanno allegati i seguenti documenti (documentazione specifica per ciascuna linea di interventi):

Per la Linea di intervento 1 - Famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati in situazione di difficoltà:

  1. Copia del contratto di locazione;
  2. Copia dei provvedimenti emessi nel corso dei procedimenti di separazione, annullamento, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio, relativi a statuizioni di ordine personale e/o patrimoniale tra i coniugi e nei confronti della prole e loro eventuali modificazioni;
  3. Copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psico-fisico, rilasciato dal SSR a favore di un componente il nucleo familiare, intendendo per disagio una patologia riconosciuta da cui derivi l’esenzione del pagamento della presentazione sanitaria;
  4. Certificato medico attestante lo stato di gravidanza.
 

Per la Linea di intervento 2 - Nuclei familiari con figli rimasti orfani di uno o entrambi i genitori:

  1. Copia del provvedimento di nomina a tutore attestante l’autorizzazione ad incassare somme e vincolo di destinazione a favore del minore;
  2. Copia sentenza/atto/provvedimento relativi al “femminicidio”.
 

Per la Linea di intervento 3 - Famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro o delle famiglie con parti trigemellari:
Non è richiesta documentazione aggiuntiva


Per informazioni: Comune di Jesolo – Via Sant’Antonio 11, ufficio servizi sociali: lunedì e venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì dalle 15 alle 17.30. Telefono: 0421 359189-0421359188 - Fax 0421 359183 E-mail politiche.sociali@comune.jesolo.ve.it.
La Regione recepisce con Decreto del Direttore Regionale della Direzione dei Servizi Sociali i dati comunicati dalle Amministrazioni comunali ed approva la graduatoria regionale. Successivamente pubblica il suddetto provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Torna ad inizio pagina.
 

Modulistica

Torna ad inizio pagina.
 

Normativa di riferimento

Torna ad inizio pagina.
 

Link utili

Torna ad inizio pagina.
 

Info su questa scheda

Responsabile aggiornamento: Barbara Masarin
Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2019
Ultima Modifica: 27/06/2019

Comune di Jesolo
via Sant'Antonio 11, 30016 Jesolo (VE) - P.I./C.F. 00608720272
Ufficio Relazioni con il Pubblico: 0421 359111 - Fax: 0421 359360 - Email: comunicazione@comune.jesolo.ve.it -
PEC: comune.jesolo@legalmail.it